venerdì 28 novembre 2008

ANTIPULCI ECOLOGICO

ATTENZIONE: Mi segnalano che l'aglio, ingerito in quantità, può essere velenoso per cani e gatti. Anche se è esperienza comune che venga assunto senza particolari conseguenze, si prega di fare attenzione e di domandare eventualmente al veterinario di fiducia.

Questa è un po' azzardata. Qualche tempo fa ho permesso a Pucci di uscire nuovamente di casa, dopo un lungo periodo di degenza (un giorno o l'altro vi racconterò...). Dovete sapere che Puccina è assolutamente autonoma: esce ed entra quando vuole attraverso una porticina che dà sul balcone, al piano rialzato; di lì salta giù in cortile. Abbiamo dovuto semplicemente togliere la grata alla presa d'aria in cucina.
In cortile Pucci ha molti a-mici (mamma mia, che battutone), o meglio ci sono molti gatti che la vengono a cercare e che lei non massacra non appena si avvicinano di un metro. Alcuni la aspettano in balcone, beatamente sdraiati nei nostri vasi. Si spiega bene, quindi, in che modo si scambino affettuosamente ogni tipo di parassiti.
Puccina dunque ha ricominciato ad uscire ed io mi sono ritrovata con alcune punture sospette sul corpo. Sì, quando Puccina ha qualcosa non esita a condividerlo. Diventa stranamente molto affettuosa, viene a dormire con noi, ecc.
Quindi mi stavo già rassegnando a comprare un antipulci chimico e velenoso, quando ho voluto sperimentare un'idea che mi frullava da un po' nella testa: ho messo nello spremiaglio uno spicchio del puzzolente ma benefico bulbo, e l'ho spremuto tra le scapoline di Pucci (dove si mette il Front Line, cioé in un punto in cui il gatto non riesce a leccarsi). Ho ripetuto l'operazione per qualche giorno e le pulci hanno smesso di dar segni della loro presenza.
L'odore non era neppure particolarmente fastidioso! E' strano, eppure dopo qualche ora non si sentiva più niente. Io glielo mettevo prima di andare al lavoro, così quando tornavo la gatta era già nuovamente avvicinabile.
L'idea mi era venuta pensando al fatto che l'aglio allontana i parassiti, ad esempio le afidi. La mia amica Fra mette periodicamente del succo d'aglio nella pappiera per prevenire i vermi.
Sinceramente non sono in grado di assicurare che si trattassero proprio di pulci (Puccione sospetta che mi abbia punto un ragnetto che gironzolava per il talamo), né che non siano migrate per altre ragioni (spartizione del territorio in seguito ad accordi segreti con il ragnetto di cui sopra?).
Comunque vale la pena di ripetere l'esperimento alla prossima occasione. Ovviamente vi farò sapere.


Articoli correlati per categorie



2 miao:

  • Anonimo
     

    l'aglio è velenoso per i gatti anche i bulbi

  • Puccina
     

    Per favore non lasciate commenti anonimi.

    Detto questo, in effetti leggo in rete che l'aglio, somministrato ovviamente in quantità elevate, è velenoso.
    E' però prassi comune usarlo come vermifugo, direttamente nella pappa, e leggo che anche alcune crocchette lo riportano tra gli ingredienti.
    Probabilmente sarà come il cioccolato per i cani, che sarà pure tossico ma ci sono quelli che ne mangiano a quintali e stanno da favola.

    Per sicurezza lo segnalo nel post.