martedì 3 novembre 2009

MA ALLORA, 'STI PANNOLINI LAVABILI?

popo-51.gif Rosaria, hai perfettamente ragione! PhotobucketNon vi ho ancora raccontato nulla sui pannolini lavabili! E' che ho fatto un generale "repulisti" dell'armadio (scartati due terzi dei vestiti che mi ostinavo a tenere malgrado fossero palesemente troppo stretti, ormai) e il cambio di stagione. Vi potete immaginare...

Dunque sapete che abbiamo comprato dieci Pop-in e altrettanti Bumgenius. Come ci troviamo? Beh, prima di tutto premetto che nei primi giorni a casa, per preservare la nostra salute mentale già provata dalla convalescenza in ospedale, abbiamo usato i pannolini usa e getta. Non appena ci siamo fatti più disinvolti nella cura del cicciocaccolo, siamo però passati ai lavabili.
Dato che il post apologetico sui pannolini lavabili l'ho già scritto ("PANNOLINI ECOLOGICI?", uno dei primi post del blog, forse il terzo) qui vi posso dire tutta la cruda verità: per una pigrona come me sono uno sbattimento esagerato. Photobucket Ho dovuto perfino imparare a fare il bucato! Ma vi rendete conto?!?
Comunque li sto usando con successo e devo dire che mi trovo complessivamente bene.

In sintesi:

SVANTAGGI

Sono sicuramente più scomodi per i genitori: bisogna fare il bucato un giorno sì e un giorno no, e gli inserti ci mettono molto ad asciugare, soprattutto quelli in bamboo; ne approfitto per consigliarvi per questo di acquistare degli inserti in più (ma si possono anche fabbricare); certo il bambino si sporca di continuo e si possono lavare i pannolini insieme ai vestitini e al resto della biancheria del pupo; attenzione a non usare l'ammorbidente!!! Puccione ha lavato una mutandina impermeabile in un bucato "normale" e l'ho dovuta buttare... Per fortuna io sono una persona estremamente mite e paziente e non me la sono affatto presa con lui.

nel lungo periodo saranno anche più convenienti, ma all'inizio la spesa non è indifferente e anche il bucato con detersivo ecologico è costosetto; freshman_05.gifnon credo che molti siano disposti a questa fatica per un risparmio poco avvertibile, soprattutto per chi compra sottomarche di usa e getta, magari superscontati al supermercato;

bisogna munirsi di un contenitore a prova di odori sgradevoli per non impestarsi la casa;bird-04.gif

sono ingombranti, soprattutto quelli taglia unica per il neonato, per cui bisogna comprare dei vestiti più grandi; fate conto che il cicciobotolo a un mese portava già le tutine tre-sei! Però lui ci mette del suo, neh...

il cambio fuori casa è certamente più disagevole e bisogna portarsi dietro i pannolini puliti e quelli sporchi, e i lavabili occupano non poco spazio; tra parentesi la borsa apposita in dotazione ai pop-in è una ciofeca;

bisogna "istruire" i familiari che aiutano nella cura del bimbo e non tutti si adattano facilmente...

Chi usa felicemente i pannolini lavabili adesso starà pensando: "Terrorista! Così fai cambiare idea a tutti i potenziali ecogenitori!". Spero di no, anche perché penso che essere chiari e sinceri in queste cose paghi. Questa è una scelta etica necessaria, che costa però fatica. Meglio essere preparati e sapere ciò a cui si va incontro.

E qualcuno penserà: "e ha il coraggio di affermare che si trova bene?". Ebbene sì, in quanto i pannolini lavabili, oltre che fungere in maniera efficace allo scopo, hanno due enormi...

VANTAGGI

non riempio le discariche di MIGLIAIA di pannolini che ci mettono circa 500 anni per decomporsi! Qui davvero posso incidere sul futuro dei miei figli. Una coscienza non dico "pulita" ma almeno non proprio sozza varrà pure qualche sacrificio, no?
Credo che questo sia il vero punto di forza dei pannolini lavabili, il motivo per cui è NECESSARIO rinunciare a qualche comodità. I pannolini usa e getta che utilizza un bambino occidentale sono tantissimi, inquinano nella produzione e nello smaltimento, obbligano a un grande spreco di risorse naturali e di energia, ecc ecc. Non sto a ripetere dati che avrete sicuramente già letto innumerevoli volte. Insomma, questo è il motivo principale per cui ho scelto di usarli e per il quale li consiglio a tutti i genitori: contribuiscono ad evitare la distruzione del pianeta, il che non è certo una bazzecola...

Altro vantaggio importante è che i pannolini lavabili sono davvero migliori per la SALUTE del bambino, perché la sua pelle non è a contatto con materiale sintetico trattato con sostanze chimiche irritanti. popo-01.gif Nei primi giorni, quando usavamo gli usa e getta, il cicciopuzzolo aveva sempre il sederino arrossato, per cui dovevamo mettergli chili di crema, per giunta con scarsi risultati. Una volta ho anche trovato un "verme" di colla appiccicato al didietro del cicciopiscio onionhead_172.gife per staccarlo ho dovuto quasi scorticarlo!!! Ma con cosa diamine fanno questi maledetti affari?
I pannolini lavabili hanno risolto all'istante il problema ed è come se la pelle del bambino fosse sempre a contatto con un morbido vestito.

Spero abbiate apprezzato la sincerità che mi ha spinto ad ammettere che costano fatica e che sono per più versi scomodi, e forse mi crederete quando vi dico che tutto sommato, considerato l'impatto sulla salute del bambino e del pianeta che abiterà, sono convinta che ne valga la pena.


Articoli correlati per categorie



27 miao:

  • Azabel
     

    Io ho apprezzato tantissimo :)
    Come te, credo sia giusto sapere a che cosa si va incontro. Pro e contro, poi ognuno vede da che parte s'inclina il piatto della bilancia ;)
    /mamma mia, però... io credo proprio andrei in crisi!

  • luby
     

    apprezzo veramente il tuo essere sincera.
    ho sempre pensato che in futuro vorrei usarli per il mio/a piccolo/a, ma conoscevo solo il lato "ecologico".
    almeno così sono preparata!!!!
    grazie e..tranquilla non mi hai "deviata"!
    ^_^

  • melina
     

    Che bello questo articolo Puccina, e che bello leggerti così spesso!!
    Immagino che sia un lavoro immane cambiare un bimbo con i pannolini lavabili, però tutto sommato, direi che sì, ne vale davvero la pena..
    Continua così, e aggiornaci appena puoi!
    Un bacio grande, a presto!

  • Barbara
     

    Brava Puccina! Devo dire che il tuo puccino infagottato nel bumgenius è però un amore!
    Io li uso ancora...(penso ancora per poco visto che spesso li trovo asciutti) e naturalmente li consiglio anche se le cose che hai detto sono tutte veritiere. Bisogna provarli, non sono comodi come gli u&g sicuramente ... ma secondo me è tutta questione di abitudine e di organizzazione...alla fine non ti abitui...poi se vedi la differenza a "pelle" (del sederino intendo).... non ci pensi due volte ad acquistari!

    Un saluto

  • fantasie
     

    Tutto sommato sono contenta che il mio cuccioletto ormai sia abbastanza grande da non usare più i pannolini... perché non so se ci sarei riuscita.... Ti apprezzo tantissimo per quello che fai!

  • Puccina
     

    Azabel: in crisi? Forse all'inizio, ma i vegani sono abituati a fare qualche sacrificio... ;) Tieni conto che io sono negata per i lavori domestici e che al limite si può fare un po' e un po'. Poi come ogni cosa è questione di abitudine. Per me ad esempio sembra impossibile che ci sia gente che fa il seitan dalla farina un giorno sì e uno no (@_@;) o anche solo si mette a cuocere i legumi (io li prendo sempre pronti)!

    Brava Luby, resisti! Poi magari se ti aspetti chissà che disagi ti sembrerà facile :)

    Ma no, Melina, in fondo non è poi così tragica. Ormai è una catena di montaggio: slaccia il bodino, apri il pannolino, copri il pisellino (se no il pupo si esibisce in una versione casalinga di un geyser sulla tua faccia), pulisci il sederino, metti il pannolino pulito, butta il liner raccogli pupù nell'umido, il pannolino sporco nel bidoncino. Insomma, il casino in realtà è cambiare il pannolino in generale. Volendo si possono usare i lavabili in casa e fuori gli usa e getta. Io a volte faccio così. Baci

    Hai assolutamente ragione, Barbara, basta prendere il ritmo, però è bene essere preparati ai disagi, se no ai novellini prende una crisi nervosa e rinunciano subito ;)

    Massì che ci saresti riuscita, fantasie! Il grosso del casino è gestire l'infante cicciodespota... questo è il meno! Se ci riesce una pigrona impedita come me ti assicuro che ce la possono fare tutti ;)

  • Vera
     

    Anch'io ho apprezzato la sincerità, hai ragione tu: di solito paga! :)

  • Anice
     

    Ciao, anche io sto pensando di fare questo acquisto per il pupo in arrivo.
    Le ragioni sono proprio i due vantaggi che tu descrivi, che a mio parere valgono tante "fatiche", in fondo io dico: esiste la lavatrice!
    Mia mamma ha usato per me i lavabili ma li lavava a mano con sapone di marsiglia...io questo proprio non lo farei!
    Ho alcune domande: ora che ci hai preso la mano consiglieresti le marche che hai acquistato?Mi chiedo se valga la pena di provare più marche in modo da comprare poi più ricambi quando avrò occasione di provare.L'inserto per la raccolta del "solido" è previsto in entrambi i modelli che hai preso?
    Io credo che manterrò un atteggiamento morbido sull'argomento, la cosa più importante per me all'inizio sarà avviare l'allattamento e adeguarci al pupo, per cui farò scorta anche di usa e getta ecologici, che credo userò anche per uscite prolungate o in caso di mancata lavatrice...
    Abbiamo constatato inoltre che nel nostro caso l'uso degli usa e getta sarà contrastato dal fatto che abbiamo la raccolta dell'indifferenziato una volta a settimana...non oso immaginare le puzze...Grazie per la tua sincerità!

  • lella
     

    Amoreeeeee,come cresce! Ke tesoro ke è!
    Bè x i pannolini i miei ricordi sono un pò lontanucci.
    Quando le mie pupette erano piccole(adesso hanno 27 e 30 anni)ricordo ke usavo soltanto i pannolini lavabili, ke kiamavano ciripà(non so se si usa ancora questo termine).
    Avevo gli stessi problemi ke avevi tu,ma x quanto riguarda la sicurezza di non prendere infiammazioni,no;
    ti posso assicurare ke prendevano + infiammazioni o per il detersivo usato,l'ammorbidente o xkè cmq il cotone si logorava con il lavaggio e graffiava le coscette tenerose delle pupette.
    Bè adesso non ho idea di come vadano le cose;a volte mi sento un pò matusalemme,ma ti assicuro ke non lo sono :-))))
    Buon lavaggio e buon lavoro,ne hai di sicuro tanto da fare:-(
    un bacione
    Lella

  • Puccina
     

    Vera: è una tattica psicologica...la gente è portata a fare il contrario di quello che le si dice ;)

    Anice: molti consigliano di prenderne pochi di diverso tipo per provare, invece io ho voluto "rischiare" e li ho presi tutti a scatola chiusa perché volevo iniziare prima possibile; tu sii più furba! ;) Infatti ogni bambino ha una forma diversa e quello che va bene per uno è scomodo per l'altro. Quindi anche le mie considerazioni prendile con le pinze.;)
    I pop in costano poco in Inghilterra e sono facili da assemblare. Il bamboo però ci mette molto ad asciugare, per cui forse adesso avrei preso l'analogo modello in microfibra; tengono bene perché hanno un doppio elastico alle gambine, ma calzano un po' "piccoli", per cui probabilmente non durano fino al vasino; i Bum Genius sono appena più grandi ma ho l'impressione che tengano meno. In generale però li trovo entrambi buoni. Alcuni non si trovano bene con quelli a taglia unica perché infagottano, ma io, sarà perché sono una gran taccagna, li trovo troppo convenienti. ;P Assolutamente consigliati! Anche se io ho un cicciovitello su cui forse stanno meglio...
    I liners raccoglipupù, che alcuni consigliano e altri rifiutano con decisione, sono fogli biodegradabili usa e getta da gettare nel WC (io li butto nell'umido perché ho il water a rischio perenne di intasamento); si possono comprare a parte o prendere dei kit che li comprendono. Nel mio caso entrambi i pacchi da dieci pannolini includevano un rotolo da 100. Io li trovo utili, perché, malgrado la pupù dei neonati sia liquida e qualcosa passi sempre, sono di aiuto.
    Sicuramente all'inizio è troppo gravoso star dietro anche ai lavabili... è già tanto sopravvivere senza ;)
    Anche nell'allattamento ti consiglio un approccio aperto: non farti prendere dall'ansia del "s'attacca o non s'attacca?", "e se non mi viene il latte?", ecc ecc. Se anche gli dai qualche biberon non succede mica niente. Nell'ospedale dove ho partorito sono un po' fanatici: ci mettevano ansia e così facevano tutte fatica ad allattare perché troppo sotto pressione. Alla mia compagna di stanza non veniva il latte ma i medici si rifiutavano di dare il biberon, così la bimba è deperita, ha avuto problemi ai reni e le hanno messo una cannuccia nel collo (per la flebo? boh); la mamma sempre più angosciata; io, quando ho visto che il mio mangiava poco, tranquillamente gli ho dato il biberon e poi ho stimolato il latte, senza patema, e mi è tornato; ma ancora, se mi sembra di averne poco, ogni tanto gli do l'artificiale senza farmi nessun problema. Il latte materno fa bene, ma si fa quel che si può!

    Lella, i ciripà ci sono ancora, ma non so se sono gli stessi. Io ho preso dei modelli "tecnologici" molto più comodi di quelli che si usavano una volta: sono morbidi morbidi, di spugna o microfibra tipo pile, per cui sono delicati sulla pelle. Poi intorno alle gambine ci sono gli elastici. A proposito, ma come porti bene gli anni! ;)

    Caspita quanto ho scritto! E, vista l'ora, non garantisco sul contenuto né sulla forma...

  • I fiori del bene
     

    Ciao Puccina , grazie per il post ... sei stata chiarissima e sincera , come sempre !
    Ma , volendo , secondo te , possono durare anche per un secondo figlio , in modo tale da ammortizzare ulteriormente la spesa?Però il bamboo se asciuga lentamente , implica che assorbe bene e tanto, no?Sono ancora più entusiasta !Sicuramente li comprerò quando sarà il momento!

  • Puccina
     

    Ciao, Rosy! Secondo me si possono usare anche per un secondo figlio, anche se per questo molti dicono sia meglio prendere quelli di diverse taglie, che ovviamente si usano meno e durano di più; ma così si spende il triplo! Io consiglio i taglia unica e di provare ad usarli anche con il secondo, primo perché tentar non nuoce, poi perché comunque si spende meno. 20 pop-in (più 100 liners) Inghilterra vengono sui 240 euro, sia quelli in bamboo che quelli in microfibra; organizzandosi bene possono bastare, magari con qualche inserto di riserva.
    Riguardo al bamboo la mia impressione è che assorbano un po' di più...
    Sono contenta di averti chiarito le idee, e soprattutto di non averti dissuaso ;)

  • Anice
     

    Grazie Puccina per la tua risposta!
    Credo che seguirò il tuo consiglio e ne prenderò di tipi diversi in modo poi da procedere con l'acquisto definitivo.
    Intanto adesso procedo col raccogliere informazioni.
    Quando dici che l'inserto in bamboo impiega parecchio a asciugare, mi viene da pensare che questo dipenda anche dalle condizioni atmosferiche. Ppotresti dirmi, se ti va, quanto impiega più o meno, in quali condizioni e che lavaggio utilizzi? Io di solito asciugo i vestiti in casa in inverno e in un giorno sono pronti.
    Il fatto che il bamboo assorba di più dovrebbe essere un vantaggio quindi li tengo in considerazione.
    Per quanto riguarda l'allattamento la mia paura è di non trovare sufficiente sostegno proprio per portarlo avanti qualora dovessi avere difficoltà.
    Al momento sono serena, vedrò come va, se proprio non dovessi riuscire chiaramente userò i latti formulati e pazienza, tuttavia non voglio farmi un programma d'azione adesso, si vedrà vivendo!
    Come sai l'importante è che il bimbo stia bene :-)
    Grazie di tutto e ancora tanti auguri per tuo figlio, sono contenta che non abbia più i gessetti!E' proprio un bel bambino...temo che anche il mio sarà piuttosto grosso, considerata la pancia, la sue dimensioni attuali e la mia storia familiare :-)
    Ne terrò conto per tutti gli acquisti, pannolini compresi...ciao ciao

  • Puccina
     

    In parte l'asciugatura dipende dal tempo, e dalla casa: da me è un problema d'inverno, mentre dalla nonna asciuga tutto abbastanza presto. Diciamo che con la centrifuga le mutandine escono già quasi asciutte e in poche ore sono a posto, mentre gli inserti ci mettono anche due-tre giorni (meno quelli in microfibra). Gli inserti di bamboo sono gli ultimi ad asciugare. Non riesco ad essere più precisa perché li ho quasi sempre dati alla nonna, che me li riporta due-tre giorni dopo. Facendo il bucato un giorno sì e uno-due no ce la si fa, magari usando degli inserti aggiuntivi (nel pacco dei pop in ci sono alcuni inserti per la notte che possono andare, se no degli asciugamanini ripiegati o altri pannicelli di spugna).
    I primi tempi non so cosa avrei fatto, se non avessi avuto mio marito a casa! :)
    Purtroppo per il puccino le cose sono peggiorate e dobbiamo ricominciare da capo con i gessetti :(
    Vi faccio sapere...
    Un bacione

  • Anice
     

    Caspita mi dispiace!!!Pensavo una volta tolti fosse tutto risolto :-((
    Grazie per aver trovato ancora il tempo di rispondermi, sono convinta che senza un aiuto in casa sia davvero difficile, confido anche io in quello di mio marito all'inizio!
    In bocca al lupo per il puccino!!!

  • laura
     

    ciao Puccina e complimenti per tutto quello he fai! anche una mia amica ha passato la fase peidino del piccolo e poi con tanta pazienza tutto si è risolto e ora Alfredo scorazza felice all'asilo con mia figlia! per il mio secondogenito uso i pannolini lavabili (ormai a 2 anni solo di notte!) e volevo commentare due cose: prima di tutto sui liners informati bene, c'è tutta una polemica sia sulla "biodegradabilità" (effettivamente pare che intasino il wc e dipende dai tipi) sia sulla possibilità di gettarli nell'"umido" (pare che non si possa fare per le feci umane, non so perché, ma ti conviene cheidere ad un ufficio preposto del tuo comune); inoltre per l'IMPEGNO dell'uso dei lavabili vorrei consigliarti, se non l'hai già fatto, di passare per il forum di www.pannolinilavabili.info (sito informativo a cui anche io collaboro) magari puoi trovare consigli presso altre mamme per semplificare qualcosa della tua gestione. Comunque anche io credo che la sincerità paghi ed è giusto sempre dire i propri pro e contro. Ed in ogni modo già usarli con un neonato e che richiede anche altre attenzioni è mooolto lodevole (ah, anche una purtroppo-non-vegan come me li usa... è in fondo alla portata di parecchie mamme.... ;-) )
    un bacione
    Laura

  • Puccina
     

    Che ci vuoi fare, Anice, si vede che il puccino ha ereditato un po' della jella della mamma ;)

    Laura, in effetti avevo letto anch'io qualcosa di negativo sui liners, per questo non li gettavo nel WC. Però non sapevo che fosse in dubbio la biodegradabilità. Per l'umido, Dio mi perdoni, immaginavo non si potesse buttare lì... ehm... m(_ _)m
    ...ma credo sia un po' troppo complicato per me smaltire i liners tra i rifiuti speciali... (+_+;)
    Non credo comunque che la pupù del cicciocaccolo creerà chissà quali problemi sanitari alla comunità ;)
    Per l'impegno, quando ci si prende la mano non è poi granché, ma volevo avvertire le lettrici di quello che si prova all'impatto iniziale, perché siano preparate e non gettino la spugna. Il forum l'avevo già spulciato prima dell'acquisto, ma avevo sottovalutato tanti avvertimenti, ahimé...
    Comunque anch'io non sono vegana ("solo" vegetariana) ;)

  • chrissy
     

    Ciao Puccina!!!!
    grazie 1000 x le info e x il benvenuto!!!! io sono convintissima e trovo assolutamente giustissimo che tu ci avverta, anche perchè pensare che sia tutto facile e poi trovarsi nella m***a (nn a caso visto l'argomento ;P) dopo rischia di far abbandonare l'impresa, mentre così ci posiamo preparare praticamente e anche mentalmente!!!!
    Io avevo trovato questi siti italiani dove acquistarli:
    gbaby.it
    ecobaby.it
    babynatura.it
    dove vedo dei bei pacchi convenienza x acquisti multipli, anche se poi pensavo di prenderne un po' da tutti x nn rischiare e dopo magari vedere con quali mi trovo meglio e magari tenere gli altri x la notte, insomma giostrarmeli in base a comodità ed esigenze varie!!!! in ogni caso credo di essere un po' come te, voglio avere tutto pronto fin dall'inizio, i miei conti xò erano su un 25 pocket abbondanti con qualche inserto extra (dici che quindi il bamboo pur essendo + assorbente è scomodo xchè ci mette troppo ad asciugare???).... essendo sola meglio avere una scorta maggione in caso nn riusissi a lavare ogni 2 giorni, ma poter accumulare anche x 3 buoni... i liners li voglio assolutamente, anche perchè buttare tutta la cacca così com'è nella lavatrice nn mi pare il massimo..... bleah!!! che mi dici come quantità può andare??? forse in italia e soprattutto volendo prendere da diversi shop mi costa un pochino di +, in ogni caso concordo con te sulla taglia unica, nn so se arriverà un secondo (ah dimenticavo!!! è un pisellino, anzi pisellone, si vedeva già di profilo!!! senza dubbio!!!! sono nella scelta del nome, tu che ne dici: Leonardo o Alessandro???).... ma spero che arrivino al vasino o quasi e soprattutto spero il vasino arrivi prima che loro si deteriorino!!! se nn dovessi rientrare prestissimo al lavoro mi sarebbe piaciuto provare l'educazione senza pannolino.... tu che ne dici??? un gran casino, ma chissà che soddisfazioni, dicono che l'intesa mamma/baby aumenta ancora di +!!!! Invece x il lavaggio io avevo letto che sicuramente nn va usato l'ammorbidente e cmq pochissimo detersivo, tipo 1/3 del normale x nn rovinare l'assorbenza e l'impermeabilità esterna, quindi x i calcoli che mi sono fatta io il risparmio ci dovrebbe essere.... anzi c'è chi dice che li lava con aceto/bicarbonato, e magari un pò di tea tree oil x igienizzare e profumare, il che mipare molto ecologico.... tu hai provato??? ma li lavi davvero col resto dei vestitini??? e questi di solito come li lavi, nn concordo molto con quelle che si fissano a lavare tutto col napisan e robe del genere.... in realtà soprattutto da neonati mica si sporcano così tanto e poi sono sempre nel pulito, mica si rotolano nella spazzatura.... scusa il post lungo, ma mi sembra incredibile di aver trovato una neomamma come te, e spero tanto di avere un sacco di consigli che nn sono mai abbastanza, soprattutto se si vogliono fare le cose in modo un po' "alternativo" anche se la norma sarebbe giusto che fosse questa..... ah, ultima cosa, che rimedi hai usato x farti rivenire il latte???? in ospedale sentivo che le donne marocchine/tunisine prima della nascita bevono succo d'uva e tisane tipo finocchio, infatti a loro la montata viene subito.... alla fine i rimedi antichi e naturali sono i migliori!!!!! e che detergenti/cremine usi???
    Graziegraziegrazie!!!! un bacissimo a tutta la famiglia PucciniPuccinoni
    Ps: ho visto il tuo Puccino che sguazza: che bellissimo, nn vedo l'ora di vedere il mio pupattolo, x ora sguazza nella piscinozza quaggiù....

  • laura
     

    scusate se mi intrometto, capisco la scelta dei liners raccogli feci, ma non è che l'alternativa sia buttare la cacca così com'è nella lavatrice eh!! chi non usa i veli raccogli feci (io ad es.!) butta il "grosso" nel wc e dopo sciacqua il pannolino caccoloso prima di buttarlo nel bidoncino. Io mi sono attrezzata con il doccino della vasca che arriva fino al wc , così sciacquo con quello. Direi che con 25 pannoli sei coperta! giro anche a te l'invito a passare su www.pannolinilavabili.info e relativo forum... troverete altre mamme con analoghi dubbi e alcune con qualche soluzione o almeno utile confronto!
    Auguri a tutte!!
    Laura

  • Puccina
     

    Chrissy, occavolo, ma qui ci metto due ore a risponderti! :)
    Sinteticamente:
    -dai un'occhiata al sito della babipur.co.uk, che ha prezzi davvero convenienti;
    -io con 20 sono a pelo, quindi fai bene a prenderne qualcuno di più, anche se man mano che crescono i bimbi ne consumano sempre meno, quindi se superi il primo periodo poi anche 20 possono bastare;
    -il bamboo può andare bene se non hai troppi problemi nell'asciugatura del bucato;
    -dai pannolini bisogna togliere la cacca prima di metterli in lavatrice;
    -io preferisco Alessandro;
    -l'EC è davvero troppo per me, anche se in parte vorrei provare quando sarà più grandino;
    -io li lavo con un detersivo ecologico con dentro il tea tree oil e l'aceto; non ho provato col bicarbonato; ci lavo insieme anche i vestitini e pannicelli vari. Il puccino ne sporca una cifra, tra sbrodolate, rigurgitini, fuoriuscite di pipì e pupù, ecc ecc; la nostra è una lavatrice piccola, e aggiungendo anche qualche cannottiera, calzino, maglietta nostri, si fa alla svelta a riempirla;
    -la cosa migliore è sicuramente stare tranquille e non ossessionarsi; per stimolare ho usato il tiralatte elettrico (ora uso il manuale) e tisane a base di galega, finocchio e non so che altro prese in erboristeria; c'è chi dice che l'importante in realtà è bere molto; mio marito mi fa qualche litro di tisana e me lo mette in frigo, in bottiglie di plastica, da bere durante la giornata e portare in giro;
    -il puccino fa il bagno con amido e olio di mandorle; per lavarlo al cambio del pannolino uso salviettine bio di cotone e manopole di spugna da inumidire con acqua e olio di mandorle (vicino al fasciatoio ho una bottiglietta piena appunto di acqua e olio);
    -come crema uso soprattutto la Bio bio baby che si trova anche al supermercato, oppure olio di mandorle, Vea olio, gel all'aloe bio;
    -al puccino piace un sacco sguazzare, forse perché io avevo poco liquido e solo adesso può sgambettare liberamente ;)
    auguri per il pupo

  • Puccina
     

    Laura, io purtroppo ho un bagno piccolissimo e non ho lo spazio per il fasciatoio, così lo devo cambiare in cameretta. Quindi il liner è comodo perché mi fa togliere il grosso prima di buttare nel bidoncino; poi prima di mettere nella lavatrice tolgo il rimanente; è che con la pupù liquida dei neonati non c'è molto da buttare nel WC e a lavarla via tutta ci si mette un sacco! Probabilmente più avanti sarà diverso...

  • Morrigan
     

    Cara Puccina, il tuo cicciocaccolo patatoso (ma puoi rivolgerti così al tuo piccino? Sì!! ^__^) è stupenderrimo e la scelta dei pannolini lavabili a lungo andare paga!
    Sul latte e montate varie, oltre alle tisane che ti prepari il modo migliore per far venire il latte è attaccare spesso il bimbo e far sì che si metta in moto il riflesso di suzione. Nel dubbio ci sono le consulenti della Leche League che aiutano le neomamme in crisi da mancanza di latte a posizionare bene il bimbo affinchè tiri ciò che effettivamente c'è: tutte le mamme hanno il latte (tranne chi ha serie patologie).
    Bacioni al cicciopasticcio!

  • Chrissy
     

    Hai ragione Puccina, scusami, sono partita all'attacco a ruota libera!!!! ma grazie davvero x i consigli!!!! ho preso nota di tutto, fortunatamente ho ancora un po' di tempo x organizzarmi!!!!
    Un abbraccio forte e ancora complimenti, hai tutta la mia stima!!!!
    Grazie anche a te Laura!!

  • Puccina
     

    Cara Morrigan, grazie dei consigli! Io comunque non mi faccio prendere dall'ansia per principio, e proprio per questo mi tengo sempre lì pronto l'artificiale per eventuali giunte. So che probabilmente potrebbe bastare il mio, ma preferisco essere elastica e regolarmi in base alle esigenze del ciccingordo e, perché no, anche alle mie. Se voglio far alzare mio marito una notte e rimanere a ronfare, ebbene lo faccio e non mi senti in colpa! ;) Lo stesso se vogliamo lasciare il cicciofragolo dai nonni...
    Se ne ho abbastanza me lo tiro.
    Sono convinta che quasi tutte abbiano il latte, ma ho l'impressione che per l'ansia di allattare alcune lo perdano... in ospedale a diverse non è arrivato. Per questo dico di non lasciarsi prendere dall'ossessione di dover per forza allattare sempre e comunque, sentendosi in colpa se non ci si riesce.

    Chrissy, a noi mancava quasi tutto, quando è nato il cicciociucciolo...

  • Serena
     

    Ciao Puccina, grazie delle informazioni! Anche io ho deciso di usare i pannolini lavabili e prossimamente li acquisterò visto che verso Natale diventerò mamma. Volevo chiederti se capita spesso che ci siano delle fuoriuscite. Bisogna ricordarsi sempre di proteggere il materasso senò siamo rovinati?! :)
    Conviene sempre prendere quelli regolabili che si usano fino all'età di 3 anni per risparmiare nel tempo vero?
    Altra domanda: mi pare di aver capito che le marche migliori siano: Pop in e Bum Genius.
    Scusa per il bombardamento di domande ma non conosco nessuno che utilizzi i pannolini lavabili e ho bisogno di qualche delucidazione prima di acquistarli!
    Ciao
    Serena

  • Puccina
     

    Per le fuoriuscite dipende molto dalla forma del bambino e dal numero di cambi. il Puccino dorme 12 ore di seguito e certo il pannolino non regge. poi bisogna vedere la consistenza, ecc. insomma è difficile far previsioni. in generale sono più frequenti quando il pannolino è nuovo e le gambette sottili.
    io ho preso quelle due marche e mi sono trovata bene.
    I taglia unica sono certo più convenienti e li puoi utilizzare per più figli.

    anch'io aspetto per dicembre :)

  • Serena
     

    Grazie mille per le delucidazioni!
    Anche a te non manca molto al parto! Auguroni!!
    Ciao
    Serena