venerdì 6 novembre 2009

IL PUCCIN FURIOSO (ovvero si ricomincia da capo)

Photo Sharing and Video Hosting at PhotobucketCarissimi, ho cattive notizie sul piede torto del puccino. Dopo l'iniziale miglioramento con il primo gessetto, i medici ci hanno prescritto, per un mese, solo manipolazioni e scarpine ortopediche. Il fatto è che non solo così non migliorava, ma stava anzi ritornando come prima, cioè piegato a novanta gradi verso l'interno. Le manipolazioni sono oltretutto psicologicamente molto impegnative: non le faceva il fisioterapista, ma le dovevo fare io. Per chiarirci, dovevo RADDRIZZARE E STORTARE DALL'ALTRA PARTE IL PIEDE AL BIMBO, più volte al giorno. Anche se mi dicevano che il puccino non soffriva, quando piangeva era davvero difficile... Io poi non sono certo qualificata per una cosa del genere e non mi sentivo affatto sicura. Tra l'altro i movimenti ci sono stati mostrati un paio di volte, velocemente, e un medico ci ha detto di farli in un modo, e dopo un paio di settimane un altro ci ha detto esattamente il contrario! Quando ho chiesto chiarimenti a riguardo, mi hanno trattato da deficiente: "ma signora, deve piegarlo di qua, è ovvio (?), intuitivo (??). Ma chi è quell'idiota che le ha detto di piegarlo così (???)".

Per non parlare delle scarpine, intorno alle quali temo ci sia un giro d'affari vergognoso. Vi basti sapere che ci hanno mandato a prenderle dall'altra parte della città, quando erano in vendita anche DI FIANCO all'ospedale, oltre che in qualsiasi ortopedia, compresa quella del nostro paese. kitty-23-22.gif Lascio a voi ipotizzare la ragione di questo gesto irrazionale. Secondo voi il fatto che costano centinaia di euro potrebbe centrare qualcosa? Mah...

Per giunta abbiamo fatto notare al medico che quella scomoda scarpina non solo non raddrizza il piedino, ma avevamo l'impressione che lo portasse facilmente a stortarsi. Come immaginerete le nostre osservazioni sono state ignorate.

Per fortuna la mamma di un bimbo con lo stesso problema è capitata casualmente sul blog e mi ha messo la pulce nell'orecchio, consigliandomi di chiedere un altro parere medico e di cercare il supporto di altri genitori qui.
Ho chiesto lì dell'ospedale in cui portavamo il cicciofragolo e diversi genitori ci hanno consigliato di fuggire a gambe levate e di portare prima possibile Giovanni al Buzzi dal dottor Monforte, che applica ai pazienti il metodo Ponseti.

Ho telefonato lunedì e ci hanno fissato un appuntamento già per giovedì (con la mutua!). Il dottore ha visitato il cicciovitello e queste sono state le sue osservazioni:

mentre il sinistro è un piede normalissimo (ma allora che l'abbiamo manipolato e rinchiuso nella scarpina a fare?), il destro è un piede torto non trattato, ossia non lo hanno curato per niente; girl19_06.gif
le manipolazioni non servono a nulla; ladykylie20.gif
le scarpine le possiamo anche buttare nella pattumiera (nell'indifferenziato, vero?);onionhead_172.gif
bisogna ricominciare da capo: ladykylie9.gifcinque-sei gessetti; forse una piccola operazione (ma una stupidata rispetto a quella fortemente invasiva che probabilmente lo attendeva nell'altro ospedale); un tutore tutto il giorno per due-tre mesi e poi via via meno ore fino a portarlo solo di notte per i primi anni di vita; questi tutori sono composti da due sandalini uniti da una barra, che impedisce al piede di ritornare storto, al contrario delle inutili scarpine che il povero puccino ha messo per un mese.

Insomma, ci aspetta una piccola odissea sanitaria, ma abbiamo la sicurezza che il piede sarà perfettamente corretto e che il cicciostrillo camminerà normalmente senza dolori e soprattutto senza il rischio di recidive. Mi spiace solo che il cicciopesce non potrà fare per un po' il suo bagnetto serale, e dovreste vedere come sguazza felice!
128.gif A presto!


Articoli correlati per categorie



13 miao:

  • mary47
     

    A presto Puccina con buone notizie!!
    Un bacaione

  • Anice
     

    Cavoli sono senza parole...non arrendetevi, ora dovreste essere in buone mani!
    In bocca al lupo!!!E tanta pazienza!

  • stella
     

    Mi dispiace di questa losca odissea...
    Povero piccolo, speriamo che non soffra tanto.

    Per il vile denaro cosa non farebbero...
    Coraggio, vedrai che ora andrà meglio!

  • Lisette
     

    coraggio Puccina!! vedrai che in questo nuovo centro troverai persone più sensibili e preparate.un abbraccio

  • Apple
     

    Allora....mi dispiace dirlo ma mi aspettavo che sarebbe successo!!!
    Nn ho voluto dirti niente in merito all'ospedale dove e' in cura il piccolo...in quanto nn volevo essere invadente!!Cmq le scarpette fanno ben poco...i gessetti vanno bene solo in un piccolo periodo...a lungo andare possono ritardare lo sviluppo delle fasce muscolari dei polpacci!!Va benissimo il tutore ...Sofia ha usato il CLUBAX TUTORE PIEDE GAMBA fino all'inquine!!!Tutte queste cure E TUTORI sono ESCLUSIVAMENTE A CARICO DELLA SANITA'...SONO RIMASTA SCIOCCATA NEL LEGGERE CHE HAI PAGATO LE SCARPETTE!!Alla fine abbiamo fatto solo l'allungamento dell'ACHILLE!!!Vi abbraccio..datevi coraggio...ricordati che se hai voglia di parlare basta scrive al mio indirizzo di posta eletronica!!!

  • Puccina
     

    Mary, speriamo! Un bacione anche a te!

    Anice, questo nuovo medico mi dà fiducia e quindi pazientiamo volentieri.

    Stella, per fortuna quando sono così piccoli soffrono meno perché non hanno termini di paragone. Sarebbe stato peggio se stesse già gattonando...

    Lisette, grazie. Gli altri pazienti ne parlano bene. Speriamo.

    Apple, ogni "invadenza" è più che gradita...
    Per le scarpette abbiamo solo anticipato, perché poi le paga l'ASL... quello che volevo dire è che c'è un giro di soldi notevole e le ortopedie hanno tutto l'interesse a che i medici prescrivano questi inutili affari e a farsi delle "amicizie" tra i dottori per farsi indirizzare i clienti. Noi siamo stati in ballo diversi giorni. Prima a cercare quella particolare ortopedia che ci era stata indicata (dall'altra parte della città, con orari ridotti, per cui abbiamo dovuto aspettare l'apertura, mentre quella di fianco all'ospedale faceva orario continuato!), poi per fare domanda all'ASL, poi tornare all'ortopedia per il rimborso (tutto sottobanco perché in teoria non potrebbero darti le scarpe facendosi dare la caparra, ma come ben sai non si può certo aspettare i mesi che la burocrazia italiana richiede...), il tutto due volte, perché le scarpe ce le hanno prescritte in momenti diversi. E' stato la seconda volta che abbiamo scoperto che le vendevano anche lì di fianco, ma non certo perché ce l'hanno detto i medici. Anzi loro si sono raccomandati vivamente di andare ancora nella stessa ortopedia...
    Il dottor Monforte è stato allievo del professor Ponseti e pare che segua il suo metodo alla lettera. Vengono al Buzzi da tutta Italia per questo motivo. Sembra affidabile. Ma se dovessi notare qualcosa che non va, mettimi pure la pulce nell'orecchio, neh...

  • lella
     

    guarda,non ho parole!Ma ke razza di incompetenti ci sono in giro?Ma come si fa a dare indicazioni sbagliate x un cucciolotto così!
    Il guaio è ke oggi prima di dare ascolto ad un medico ,bisognerebbe fare il giro di altri3/4 ed avere parere diversi.
    Sì,ma come si fa?Spendere soldi e tempo solo x colpa di persone senza scupoli.
    E poi fare tu la terapia;io non l'avrei fatta di certo,non sono mica una fisioterapista!Avrei avuto paura!mamma mia!!!!
    Non ti invidio affatto ,povera stella!
    Speriamo sia la volta giusta !!!
    In bocca al lupo e baciotto al pupetto
    Lella

  • I fiori del bene
     

    Puccina , tieni duro!Fortunatamente hai trovato anche un gruppo di sostegno capace di darti dritte e informazioni .
    Tienici aggiornate!
    Un bacione al pupo !

  • Puccina
     

    Lella, sì, fargli i massaggi era difficile. Poi tutti quelli che vedevano mi dicevano: "poverino, ma guarda che gli fai male! Senti che piange?"... terribile!
    Ho chiesto se non era il caso di andare dal fisioterapista, ma mi hanno detto che non era possibile, perché in ospedale non lo facevano e non si poteva avere qualcuno a casa cinque-sei volte al giorno, che era una cosa che facevano le mamme, ecc ecc (sul certificato però c'era scritto di rivolgersi al fisioterapista. No comment). Un bacione

    Grazie, Rosaria. Bacioni.

    Ringrazio Elle per il suo commento che non pubblico per la privacy. Sei molto cara. Sicuramente adesso terremo gli occhi bene aperti. Martedì iniziamo subito con i gessetti. Questa è una cura abbastanza veloce e ho sentito l'esperienza di tanti genitori, molto positiva. Dopo i gessi il piede dovrebbe essere perfettamente corretto e i tutori serviranno solamente a mantenere la correzione ed evitare recidive. A questo punto non vogliamo far passare altro tempo. Tra un mese e mezzo il piede dovrebbe essere già a posto. A quest'ora avremmo già finito, acciodenti, se fossimo andati subito lì! Però tranquilla, se notiamo qualcosa che non va... Terrò presente l'indicazione che mi hai dato ;)

  • Erbaviola.com
     

    ciao cara puccina, è veramente vergognoso quello che succede in certi ospedali. Posso anche passare sulla scarpa da comprare dall'amico dall'altra parte della città... ma addirittura che non l'abbiano curato e stessero avviando tutto verso un'operazione invasiva è indecente!!! Per fortuna che esiste la rete, così i genitori possono scambiarsi un po' di informazioni e venire buggerati un po' meno. Però, santo cielo, sulla pelle di neonati, questa gente fa veramente schifo...!
    Comunque sono contenta che alla fine la questione sia meno seria e rischiosa di come l'avevano prospettata nell'ospedale di barbablù (ti suggerisco il nome per il primo ospedale, posso?) Il Buzzi è ottimo, siete sicuramente in buone mani ora.

    Dal Puccino Fan Club, tanti saluti e abbracci!!!

  • Puccina
     

    Il cicciorana ringrazia la presidentessa del fan club... :)

  • Sibia
     

    leggo solo mamma mia che odissea!! bora... eh, l'importante è che abbiate trovato finalmente qualcuno di affidabile prima che qualcuno facesse danno!!!
    un abbraccione!!

  • Puccina
     

    Sibia, adesso va molto meglio, ma credo che chiederemo un altro parere, prima di metterci definitivamente una pietra sopra... Un bacione e auguroni