mercoledì 29 settembre 2010

COMO - NON LASCIAMO MORIRE CHANEL SOLA IN STRADA!



Copio e incollo questo appello, con la speranza che Chanel trovi presto una famiglia:



COMO - NON LASCIAMO MORIRE CHANEL SOLA IN STRADA!

URGENTE: CON PREGHIERA DI MASSIMA DIFFUSIONE!

COMO
Appello per SUPER ADOZIONE DEL CUORE:
Non posso credere che non ci sia nessuno disposto ad ospitare questa povera micia per il tempo che le rimane da vivere.

Si chiama Chanel. Ha circa sei anni, tantissimi per un gatto di strada, figurarsi poi se è malato di FIV (e ha sempre mangiato cibo scadentissimo).

Ha partorito un’infinità di cuccioli, tutti morti.
I gatti nati in strada in genere sono selvatici, questa no. Questa è affettuosissima, se la prendi in braccio si attacca con le zampine per non lasciarti. Quando le portiamo il cibo e andiamo via, ci segue per la strada e piange, poi rimane lì in mezzo alla strada disorientata.

Mi si stringe il cuore.
Ripeto, non credo che abbia ancora tanto da vivere. Non chiede niente, un posto caldo e dei croccantini di qualità e una carezza. Fa fatica a mangiare perché la lingua ha piaghe cronicizzate, però i croccantini piccolini (tipo cuccioli) li manda giù. E’ magrissima e respira molto male già adesso, immagino in inverno! Non facciamola morire da sola al freddo!

Contribuiremo alle future eventuali spese veterinarie.

E' già sterilizzata. Si trova in provincia di Como ma è adottabile in tutto il nord centro italia.

Silvia 380-3429411


Articoli correlati per categorie



14 miao:

  • luby
     

    mi spiace ma io proprio non posso...
    ora che l'ho vista ho il cuore con una crepa enorme...

  • Titti
     

    anche il mio cuore è spezzato. Mi sto scervellando per trovare una soluzione. Io sto a Milano e ho un gatto in casa.

  • Puccina
     

    l'ideale sarebbe qualcuno che ha un gatto con lo stesso problema.
    se potete fare qualcosa, chiamate il numero contenuto nell'appello e fateci sapere...

  • Anonimo
     

    Povera cucciolotta.... Io sto a Roma ma ho già un miciottone in casa ( per fortuna sano, a parte problemi urinari.. cristalli di struvite che stiamo cercando di far sciogliere con l'alimentazione ). Non potrei tenerla ma spero che qualcuno possa ospitarla e amarla... Lo merita, povera piccolina!!!
    Vi pregoooo se non avete altri impegni e volete tanto amore... Prendetela con voi!!!!!

    Mimì Vb

  • Titti
     

    Sono ripassata di qui sperando che qualcuno avesse adottato Chanel! Ho anche inviato un appello a un'amica che sta nella zona di Como ma anche lei ha un gatto sano in casa. Possibile che non ci sia nessuno?

  • Anonimo
     

    grazie per aver pubblicato l'appello! io non avevo avuto il coraggio di guardare la foto...
    Paola

  • Puccina
     

    E invece è bellina, la tenerona...

  • Anonimo
     

    ciao, non avevo il coraggio di guardare la foto nel senso che mi sarei commossa...non che temessi che facesse impressione!
    comunque una bella notizia: mi ha appena scritto la volontaria che se ne occupa dicendo che hanno ricevuto varie offerte di adozione e le stanno valutando.
    a presto
    Paola

  • Puccina
     

    Evviva!!!
    \(^v^)/

  • Volontaria
     

    Qualcuno conosce personalmente Silvia? Io sò solo che non fa parte di nessuna associazione di volontariato. A Como ci sono sia la Lav che l'Oipa, perchè non si è rivolta a nessuno?

  • Diane
     

    Per Chanel: conosci personalmente Silvia? Le ho parlato, non fa parte di nessuna associazione di volontariato. A Como ci sono sia la Lav che l'Oipa, perchè non si è rivolta a nessuno? Quella gatta ha bisogno di cure urgenti prima di un'adozione e non sembra volersene far carico

  • Puccina
     

    Non conosco personalmente Silvia, ma solo la Paola che mi ha girato l'appello.
    Comunque: cosa intendi per "non è una volontaria"? Si fa pagare? O non fa parte di associazioni "ufficiali"? Non ho capito bene.

    Il fatto che non si sia rivolta a grosse associazioni non mi stupisce più di tanto, nel senso che non solo loro si occupano di adozioni di animali, e meno male, perché altrimenti non so come potrebbero fare a "piazzare" tutti i gatti che ne hanno bisogno...

    Per le cure io avevo capito che Chanel è seguita, dato che si offrono di contribuire anche alle spese veterinarie future... a te risulta diversamente? se ritieni che non si stiano occupando adeguatamente della gattina ti puoi sempre far dire dov'è e segnalare tu la cosa alla Lav o a chi per loro...

    Però può darsi che non abbia capito bene... se ti risulta che l'annuncio non corrisponda al vero per favore sii più precisa...

  • Diane
     

    Sarò più precisa! Faccio parte di una piccola associazione che si occupa di far adottare cani e gatti abbandonati in tutta Italia. Di solito quando li prendiamo sono spesso malati e denutriti, per cui li facciamo visitare e curare pagando di tasca nostra. Ho inviato a Silvia un sms per dirle che stiamo facendo girare moltissimo l'appello che hai pubblicato sul tuo blog, ma anche che molti volontari si sono preoccupati perchè Chanel con i problemi respiratori e di denutrizione che ha nel frattempo andrebbe visitata e curata (forse anche ricoverata date le condizioni). Mi ha inviato una risposta sarcastica: "Per me va bene. Dove volete ricoverarla?". A quel punto le ho telefonato, ho chiesto se era una volontaria di qualche associazione, mi ha risposto di no, che è una indipendente. Le ho detto che la sua risposta mi aveva stupita e che il mio messaggio riportava solo la preoccupazione di volontari che hanno esperienza e vogliono sapere se la gatta sta ricevendo assistenza sanitaria per le varie patologie che presenta. Si è inviperita perchè pare l'abbiano chiamata molte persone per chiederle la stessa cosa e darle consigli. Ha detto che, premesso che avrebbe la possibilità di offrire a Chanel ospitalità in casa e cure veterinarie, le dà fastidio il fatto che gli altri non pensano che forse potrebbe non avere i soldi per farlo. Inoltre, che in particolare i volontari delle associazioni offrono consigli e mai aiuto concreto (tipo prendersi la gatta e farla curare o contribuire alle spese). Le ho risposto che nell'appello non c'era una richiesta di denaro e che lei si rendeva addirittura disponibile a pagare le spese veterinarie in caso di adozione. Mi ha ribattuto che se uno mette un'appello del genere è sottinteso che si aspetta un aiuto. Nonostante la mia insistenza nel voler sapere se quindi sta curando o meno la gatta, assolutamente ha fatto in modo di non darmi una risposta! Si è invece lamentata ancora perchè ogni volta che mette un'appello del genere la chiamano sempre i volontari delle associazioni per dirle cosa dovrebbe fare. Ho ribattuto che probabilmente la gente è preoccupata per come gestisce le situazioni. Prima che finissi la frase mi ha chiuso il telefono in faccia. Ovviamente preoccupata per Chanel ho avvertito una persona che conosce Oipa e Lav di Como, spero si occupino di verificare che abbia ricevuto l'assistenza sanitaria necessaria. Scusa se ti ho allertata, ma di persone che fanno girare appelli su animali in gravi condizioni di salute per far leva sulla sensibilità della gente e ricavare denaro, ce ne sono tante. Noi inviamo spesso denaro per aiutare i volontari in difficoltà, ma prima ci informiamo su di loro e in qualche caso chiediamo anche delle garanzie (per es.: copie delle fatture per le spese veterinarie). Però, non è detto che sia questo il caso! Magari sta facendo tutto il possibile e non me lo ha voluto dire. Ciao e grazie!

  • Puccina
     

    Sì, così è decisamente più chiaro.
    Secondo me la ragazza ha frainteso e ti ha preso per una "rompiscatole" che le dava consigli senza offrire un aiuto concreto, anche se è chiaro che la tua associazione invece si dà molto da fare.
    Io penso che la gatta non sia così trascurata, cioè dalle foto non è proprio per strada senza riparo e probabilmente sarà stata vista dal veterinario. E' chiaro che trovare una casa e se necessario essere proprio ricoverata sarebbe meglio.
    Senza entrare nella polemica (che ipotizzo frutto di esasperazione pregressa), dato che c'è la disponibilità da parte vostra ad occuparvi del ricovero magari in collaborazione con la lav, non potresti farle telefonare da qualcun altro per proporre direttamente questo tipo di aiuto?
    Comunque se riesci facci sapere come è andata a finire.
    Grazie