venerdì 19 febbraio 2010

PROGRESSI INTELLETTUALI E ALIMENTARI, AGGIORNAMENTI MEDICI, IGIENICI e quant'altro

' Ciaoooo!!! No, non mi sono dimenticata di voi. Vi assicuro che nell'ultimo periodo ho avuto davvero un bel daffare, ma soprattutto in famiglia ne sono successe di ogni, e tutte le possibili "balie" del puccino sono fuori combattimento. Sì, perché la nonna di Puccione è "invalida" da più di tre settimane per quella che è stata diagnosticata prima come sciatica, poi sospetta trombosi, flebite, ancora sciatica, per rivelarsi infine una vertebra schiacciata. Il risultato è che la santa donna (veniva a casa ad occuparsi del puccino e nel frattempo puliva i pavimenti, i vetri, i piatti, i sanitari, stendeva il bucato, eccetera eccetera, così io tornavo dal lavoro e trovavo il bimbo pulito e nutrito che si faceva il sonnellino, con la casa linda e splendente!) è fuori servizio fino a data da destinarsi, ahimé.

Per permettermi di continuare col lavoro, è subentrata mia mamma nella cura del bimbo. Anche lei se l'è cavata piuttosto bene, malgrado sia oberata di impegni familiari. Ma ecco che sabato scorso mia sorella minore è finita in ospedale ed è ancora ricoverata per varie complicazioni, tra cui una polmonite. Anche la maggiore, che è disabile, ha risentito della cosa, e mia mamma ovviamente ha dovuto rinunciare ad occuparsi del piccolo. E' già abbastanza stanca e stressata così.

Per concludere la carrellata sanitaria, ieri il puccino è stato alla visita di controllo al Buzzi per il piede torto: va molto bene (cioé le ossa sono a posto e siamo passati a sei ore senza tutore), ma il tallone è ancora troppo alto e bisogna fare l'operazione di tenotomia, cioé di incisione del tendine. Il puccino finirà sotto i ferri tra marzo e aprile, e terrà poi il gesso per tre settimane. Quindi una preoccupazione in più. Certo è un intervento di cinque minuti, di routine, che fanno quasi tutti i pazienti di Monforte, per cui razionalmente sono tranquillissima, ma chiaramente il cuore di mamma palpita furiosamente al pensiero dell'anestesia.

Insomma, questo non è proprio un periodo fortunato, per la nostra famiglia. Ora sono costretta a stare a casa dal lavoro e questa è una preoccupazione ulteriore, perché la scuola si ostina a non sostituirmi, ritenendo evidentemente il mio lavoro di insegnante di sostegno assolutamente inutile. popo-19.gifCapisco che siano a corto di soldi, ma il sostegno agli alunni in difficoltà dovrebbe essere prioritario. Già hanno solo 4-5 ore a settimana per tutte le materie, se poi non si nominano neanche i supplenti! Pensate che non mi hanno sostituito nemmeno per gli scrutini. Io per questo ho cercato di stare a casa il meno possibile, ma adesso non posso proprio farne a meno.

Oltretutto in questi giorni piove e sono tappata in casa a deprimermi. Mi sto trasformando in una casalinga esaurita. Photobucket

Vabbuo', passiamo alle cose positive e agli altri aggiornamenti:

PROGRESSI INTELLETTUALI
Come potete vedere dalle foto, il puccino ha già la sua piccola biblioteca. Gli piacciono molto i libri. Li guarda con attenzione, tocca gli inserti "tattili", gira le pagine, ma soprattutto letteralmente li "divora"...

Nell'ultima foto lo vedete in braccio al papà. Ne approfitto per farvi notare due cose: l'orrido tutore dark-gothic fa veramente impressione ma non dà fastidio; Puccione è quasi peloso quanto il suo avatar.

PROGRESSI ALIMENTARI
ATTENZIONE: performances culinarie di ingordi professionisti. Non provare questo a casa!

E' certamente presto per svezzare il puccino, che ha solo cinque mesi. Ma il ciccingordo è curioso e golosissimo. Mentre mangiamo ci guarda fissi con la classica espressione da piccola-fiammiferaia-davanti-alla-vetrina-del-pasticciere, muovendo eloquentemente le sue mascelle da babylocusta. Il nostro cuore non regge la straziante visione, dunque cediamo e gli facciamo assaggiare un po' di tutto: pere, mele, banane, pane, passato di verdura, tofu, polpette alle erbette, verdure grigliate, spaghetti al pomodoro, perfino i pizzoccheri e le chiacchiere!
Ebbene, non avremo alcun problema a svezzarlo: questo se magna anche il tavolo! E' un lavandino, peggio di suo papà.

PANNOLINI LAVABILI E BUCATO
Con i pannolini lavabili ho preso ormai dimestichezza e mi trovo sempre meglio. Cerco di usarli anche fuori casa perché basta un usa-e-getta per un paio d'ore per irritare la pelle del pupo.
I miei preferiti sono i Bum Genius taglia unica, che tengono bene e si possono riempire a piacere perché hanno la tasca. Si possono usare con tutti gli inserti, anche fai-da-te. Io per esempio ho preso una decina di asciugamani all'Ikea (69 centesimi l'uno!), li piego in due e in tre e diventano degli inserti leggeri, da giorno. Comunque nell'ultimo periodo ho risolto anche il problema dell'asciugatura lenta degli inserti, nel senso che li metto sul calorifero e sono subito pronti, anche quelli di bambù. Con le mutandine impermeabili non si può perché si rovinano, ma tanto quelle già il giorno dopo sono pronte. Sul calorifero gli inserti di bambù si induriscono, ma basta strofinarli l'uno contro l'altro e tornano morbidissimi
Mi trovo bene anche con i Pop-in, anche se mi sembra che tengano un filo meno, soprattutto sulla schiena e sulla pancia, mentre sulle gambine sono sicuri per il doppio elastico.
Come veli raccoglipupù adesso uso quelli Popli, che sono più resistenti, per cui posso lavare quelli sporchi di pipì in lavatrice e riutilizzarli. Così ne consumo molti meno!

Ormai le fuoriuscite di giorno sono rarissime, ma la mattina devo quasi sempre cambiare il puccino da capo a piedi e sostituire la traversina impermeabile. D'altra parte il cicciopisolo dorme sempre almeno dodici ore di seguito e di conseguenza indossa lo stesso pannolino anche quattordici ore! Ovvio quindi che possa uscire qualcosa. Io non rimpinguo con inserti aggiuntivi per non infagottarlo troppo e metto in conto l'inconveniente. Con gli usa-e-getta non ci sono fuoriuscite, ma non me la sento di lasciare la pelle del puccino a contatto con sostanze tossiche tanto a lungo!

Ho invece avuto un'esperienza assolutamente negativa con i Tots Bots Easyfit: sono belli colorati e morbidissimi, ma non assorbono un tubo! Gli elastici sono rigidi e troppo larghi, i bottoncini non tengono, il tessuto impermeabile sembra gomma e fa scivolare tutto fuori sulle gambe e lungo la schiena. Praticamente come non averli. E li ho provati sia senza lavarli, sia dopo innumerevoli bucati (anche per gli altri ci sono voluti un po' di lavaggi per raggiungere la massima assorbenza), ma niente da fare!ladykylie11.gif E io ne ho presi ben cinque!freshman_05.gif

Però ho rimediato con un affare: sei Bum Genius al prezzo di tre, con un'offerta speciale di San Valentino. Unico problema: sono, ehm... girl17_01.giffucsia. Vabbeh, li userò per la notte...

Vi ho già detto che lavo i pannolini insieme ai vestiti e alla biancheria del puccino e nostra. Prima usavo le noci e uno sbiancante igienizzante, ora invece uso bicarbonato e lisciva Ecor (che costa molto meno dello sbiancante) come detersivo, aceto (meno di prima) come ammorbidente e olio essenziale di lavanda per profumare ed igienizzare. Spendo poco e i risultati sono migliori. Devo solo stare molto attenta a non mischiare bicarbonato, lisciva e lavanda con l'aceto, altrimenti ne annullo gli effetti.
L'olio essenziale di lavanda l'ho preso d'occasione su eBay, 35 euro per 200 ml (quattro boccette da 50 ml), comprese spese di spedizione. E' molto persistente e rimane anche dopo il bucato, al contrario del Tea tree oil che usavo prima. Lo uso anche per il bidone dei pannolini sporchi.

Per stendere ho preso sempre in rete un mega stendibiancheria verticale, costosetto (l'ho pagato un centinaio di euro) ma utilissimo: ci stanno veramente due lavatrici, perché è più alto degli analoghi stendini a colonna di circa mezzo metro. Di solito lo uso aperto a metà e occupa poco spazio.


Adesso vi lascio, ma prima voglio fare un bell'inboccalpupo a Sibia per la sua gravidanza, che ha ormai superato la dodicesima settimana: auguroni!!!

Non perdetevi il prossimo episodio dal titolo "Amici per la pelliccia", dove si tratta delle gioie, delle conquiste, delle paure, degli scontri e delle baruffe di un cicciobotolo alle prese con un diffidente felino.
girl18_12.gif A presto!


Articoli correlati per categorie



10 miao:

  • Sibia
     

    Ma grassie!!!
    Che bello il puccino, come cresce!!! :)
    grazie per le dritte sui pannolozzi :)
    un abbraccio forte e aggiornaci presto!

  • vanda
     

    Un grande lettore il piccolo ciao un augurio per le guarigioni della tua famiglia.;;)

  • Vera
     

    No, che non me la perdo, la prossima puntata! :)

  • lella
     

    ciao carissimaaaaaaa
    ho letto le tue peripezie e mi spiace tantissimo;quando capitano i periodi negativi è difficile trovare delle soluzioni che diano almeno un pò di serenità.
    Mi sono molto immedesimata nel discorso che hai fatto sulle supplenze;è il problema che abbiamo in tutte le scuole e non è solo sul sostegno che risparmiano,ma anche sui posti comuni.Io ho avuto delle colleghe operate e la classe è rimasta divisa per + di 2 settimane.Che dire:siamo veramente alla frutta,è diventata una situazione insostenibile anche perchè chi è costretto ad assentarsi si sente quasi in colpa del disagio che gli alunni son costretti a subire.Siamo proprio all'assurdo!
    Per quanto riguarda gli aggiornamenti del bimbo,capisco la tua ansia,ma devi farti forza:tutto passa in fretta,stai tranquilla, e tutto si risolverà nel migiore dei modi.
    Aspetto altri aggiornamenti
    kiss
    Lella

  • Francesca (Lodi)
     

    a breve la puntata "Anche il puccino legge Dante" :-)
    un bacione

  • JooJu nel Regno di Pirimpilla
     

    Puccina ti faccio un grossissimissimo in bocca al lupo per la famiglia e per l'intervento del fantastico Puccino, cresce benissimo ^___^. Un bacione

  • Pollon72
     

    Ciao! Sono approdata qui passando per altri blog. Che carino il tuo pulcino! Anche il mio Topastro ama i libri e io ne sono felice.

  • Puccina
     

    Sibia: bacioni a tutti e due ;)

    Vanda: grazie. Le cose vanno già meglio. :)

    Vera: sto decifrando lo zamposcritto del felino, ma ci vorrà un po' :)

    Lella: già, mi sento in colpa a stare a casa, ma sono obbligata... Poi spesso alunni e genitori non sanno come funziona e se la prendono con gli assenti :(
    o con i colleghi che non ci sostituiscono, come se fosse una scelta loro!

    Franci: :D

    Jooju: grazie!

    Pollon: benvenuti, tu e il topo di biblioteca :)

  • liquiriziaverde
     

    Ciao Puccina,
    capito ogni tanto sul tuo blog, ma solo con questo post ho scoperto che facciamo lo stesso lavoro :)
    Complimenti per il blog e per il bimbo! :)

  • Puccina
     

    Liquiriziaverde: scusa il ritardo con cui ti rispondo ;)
    sono presissima!
    allora anche tu insegnante di sostegno? ma alle superiori? a presto