sabato 10 aprile 2010

PRIME PAPPE (2)

Ciaooo! Dunque vi dicevo che, sentiti diversi pediatri e letto pareri disparati, onionhead_181.gif ho deciso di fare un menù il più vario possibile, cercando di conciliare le differenti opinioni, usando un po' di buon senso e tenendomi "nel mezzo". Spero così di sbagliare al massimo solo per metà.
Che faticaccia!

Sapete infatti che i pediatri dicono sull'argomento tutto e il contrario di tutto: glutine subito/mai/dopo l'anno; cereali solo raffinati/solo integrali/solo semintegrali/tutti; seguire scrupolosamente le tabelle/dare tutto subito/boh, fate voi; carne, pesce , latticini subito/dopo l'anno/mai; solo parmigiano/solo ricotta/solo vaccino/solo capra e pecora; legumi sì/no/forse; alghe sempre/mai/dopo l'anno/dopo i 18 mesi, ecc ecc. 141.gif Così via per patate, pomodori, semi oleosi, mirtilli, e praticamente ogni forma di cibo che vi venga in mente.

Io ho deciso di sposare la tesi che è bene dare subito tutto (intendo dopo i 6 mesi, naturalmente), gradualmente e con moderazione. Dunque opto per uno svezzamento complessivamente vegetariano, con al massimo una porzione di proteine animali al giorno. La domenica a pranzo assaggio libero di pesce o pollo dalla suocera. Questo non (solo) per quieto vivere (ovvero evitare che i nonni intentino causa per toglierci il pargolo) ma soprattutto per abituare il puccino a mangiare un po' di tutto. Vogliamo infatti che da adulto non faccia alcuna fatica ad adottare definitivamente la dieta vegetariana o vegana, se lo vorrà, ma non vogliamo rischiare che abbia problemi ad assumere carne o pesce, se dovesse averne necessità. Non sempre si ha la possibilità di mangiare quello che si vuole, purtroppo, e in molte situazioni non si può essere schizzinosi! Molti penseranno: "beh, quando avrà la necessità allora mangerà quello che vuole! " E se fosse vero che ritardare troppo l'introduzione di alcuni cibi renda intolleranti e allergici? Alcuni studi sembrerebbero proprio dimostrare questo. Intendiamoci: per evitare questo inconveniente io credo che alcuni piccoli e occasionali assaggi siano sufficienti, senza bisogno di introdurre una portata fissa nel menù del bambino. Nel nostro caso però la nonnina (la mamma di Puccione, non nonna Pucciona, che invece segue scrupolosamente le mie indicazioni) ha preteso di modificare a piacimento il menù, quando il cicciopisolo dorme da lei. 20.gif Sono solo riuscita a patteggiare che si limiti al pranzo della domenica e somministri il sabato la cena preparata da me. Ah, queste suocere!

Per motivi analoghi ho preferito includere latticini e uova, che invece Proietti tende a escludere (per una sintesi della sua proposta vedi su Bimbi vegani).
Per il resto ho cercato di mettere tutto il possibile, ispirandomi liberamente soprattutto a Il grande momòn, alla dieta proposta dal centro di Verona che si occupa di svezzamento vegetariano, e a quella di Proietti.

Vi posto di seguito il menù che ho seguito per il primo mese di svezzamento. Molti troveranno le proteine animali troppo poche, altri decisamente troppe, altri ancora inadatte all'età, ecc ecc, ma io ho deciso così, va bene?

MENÙ SETTIMANALE (6 mesi)


PRANZO CENA
LUNEDÌ brodo + semolino/orzo

+ ricotta

a crudo: olio e limone

brodo + mais e miglio + lenticchie

a crudo: olio e limone, germe di grano, salsa di sesamo

MARTEDÌ brodo + taragna/orzo

+ tuorlo

a crudo: olio e limone

brodo + riso e miglio + legume

a crudo: olio e limone, germe di grano, semi

MERCOLEDÌ brodo + mix + grana

a crudo: olio e limone

brodo + semolino/orzo + miso

a crudo: olio e limone, germe di grano, semi

GIOVEDÌ brodo + taragna/orzo

+ lenticchie

a crudo: olio e limone

brodo + riso e miglio + tofu

a crudo: olio e limone, lievito, semi

VENERDÌ brodo + mix + ricotta

a crudo: olio e limone

brodo + mais e miglio + miso

a crudo: olio e limone, germe di grano, salsa di sesamo

SABATO brodo + semolino/orzo + grana

a crudo: olio e limone

brodo + mix + tofu

a crudo: olio e limone, germe di grano, semi

DOMENICA brodo + mix + piatto nonna

a crudo: olio e limone

brodo + taragna + legume

a crudo: olio e limone, lievito, semi


2/3 porzioni di frutta con crema di mandorle

2/3 biberon di Neolatte, oltre al (poco rimasto) latte materno


Il brodo lo faccio facendo bollire per un'ora e mezza/due praticamente tutto: cipolla, aglio, cipollotti, patate, carote, sedano, zucchine, daikon, topinambour, scalogno, porri, zucca, cavolo, finocchio, pomodoro... con alga kombu. Le verdure le taglio a julienne. Poi filtro il brodo e lo surgelo in vasetti (uso quelli dell'Avent). Le verdure in parte le frullo, in parte le lascio a pezzetti e le surgelo, per usarle in risotti, sughi, minestre per noi, e pappe per il puccino (non più di 1-2 cucchiai, per lui). Verso le verdure nei contenitori del ghiaccio, congelo e ottengo dei comodi cubetti.

Per il momento come legumi uso le lenticchie rosse decorticate e i piselli spezzati (il "legume" del menù), fatti cuocere fino a spappolamento con alga kombu e congelati a cubetti.
Il tofu (o i fiocchi di soia) è frullato e anch'esso incubettato. Il miso d'orzo lo uso nella dose di un cucchiaino unito alla pappa.

Come proteine animali ricottine o formaggini vaccini, di capra o pecora bio (graditi) , grana senza caglio animale della Soster (piaciuto meno) e tuorlo (non gradito mischiato alla pappa).

Come cereali ho usato inizialmente la farina di riso, quella di miglio e il semolino (per nulla piaciuto) della Holle, il mais per polenta precotto Ecor, polenta precotta taragna Biovitagral, un misto di frumento, riso, orzo, avena (l'orzo del menù) Dieterba, un mix di riso, mais, tapioca bio della Milupa (il mix del menù). La barra (/) indica la possibilità di scelta tra un cereale e l'altro. Ho cercato di evitare cereali con glutine sia a pranzo che a cena.

Per queste primissime pappe scongelavo 180-200 ml di brodo, univo la "pietanza" e la farina di cereali. Attenzione che di mais precotto ne basta pochissimo!!! Poi a crudo olio extravergine bio (anche di lino, talvolta), qualche goccia di succo di limone (vitamina C per assorbire il ferro). Inoltre alterno condimenti ricchi di sostanze nutrienti come lievito alimentare in fiocchi, salsa di sesamo, germe di grano, un trito di semi di sesamo e di lino. Il sesamo è ricco di calcio, mentre il lino di omega 3.

La frutta (un po' tutta) è in genere "dolcificata" con crema di mandorle bio. Spesso unita al Neolatte nel biberon.

Le pappe sono state di solito gradite e consumate integralmente. Oltre che per la impressionante voracità della baby locusta, credo anche per la bontà delle materie prime e la varietà dei sapori che ho cercato di realizzare nel menù. Il brodo viene molto saporito anche senza sale (riempio quasi tutta la pentola di verdura, faccio andare per due ore, poi filtro schiacciando le verdure per renderlo bello denso e colorato).

Vi potete ispirare liberamente per variare le prime pappe, che in genere sono collose e insapori, usando i cereali e le pietanze che ritenete opportuni.

Ora però il cucciolo ha già cambiato dieta: siamo passati ad uno svezzamento seminaturale, con cibi simili a quelli degli adulti. Per intenderci, in questi giorni il cicciobotolo ha mangiato spaghettini Garofalo al sugo, polpettine di soia e verdure, polentina taragna con sugo ai piselli, minestrina degli Gnomi con miso e verdure. Unico problema: e adesso che me ne faccio di tutte le confezioni di farine con cui ho riempito la dispensa? Polpette? Aspetto suggerimenti.
A lui non posso certo più darle, adesso che ha provato il nuovo menù , che è davvero da leccarsi i baffi. Prossimamente ve lo posto.

A proposito di baffi: vi avevo promesso le avventure del felino di casa e gli aggiornamenti sulla sua tormentata relazione col puccino. Non me ne sono dimenticata, ma il post è ancora in una fase di elaborazione, per ora puramente mentale. Però non posso certo lasciarvi ancora a bocca asciutta, per cui eccovi una foto che la dice lunga:




ladykylie3.gif A presto!


Articoli correlati per categorie



12 miao:

  • Sibia
     

    Grazie, penso che un po' ci ispireremo anche noi, quando sarà ora.. noi non faremo uno svezzamento vegetariano (in casa la vegetariana sono solo io e secondo me deve essere una decisione comune), però non sono assolutamente d'accordo col dare da mangiare carne e pesce due volte al giorno (già su tutti i giorni ho qualche perplessità..).. per cui credo che medieremo un po' ;)
    News sull'operazione?

  • lella
     

    che dolce cicciopisolo con il gattone!!!!!
    come è cresciuto!Ogni volta che posti una sua foto si vedono in modo evidente i cambiamenti.
    Per la dieta credo che tu abbia preso una saggia decisione;non ho bambini piccoli ma il decidere cmq di sentire tanti pareri e poi di metterli insieme per farti una tua opinione e metterla in pratica, credo sia una cosa sensata.
    Credo che cmq da grande debba essere lui a scegliere la dieta da seguire e per il momento non puoi che dargli l'opportunità di conoscere sia quella vegetariana che una dieta equilibrata per evitare future intolleranze.
    Bel lavoro!brava!
    un bacione
    Lella

  • siccike
     

    Sei fantastica, questo menú sará molto utile per tante mamme!:-) E sei molto attenta anche ai piccoli dettagli, brava brava! La frase piú simpatica per me (lo adatteró anch'io!:-)): "io ho deciso così, va bene?"
    Per dire la veritá sono un po'indecisa giá anch'io sull'argomento se ritardare l'introduzione p.es. dei latticini il piú possibile...? Nel caso di mio figlio abbiamo cominciato con i latticini a 15 mesi, e quasi subito é diventato allergico. Abbiamo fatto la dieta per 3 anni, e adesso a 4 anni sopporta i latticini molto meno che a 1anno.... É anche vero che io non sono molto d'accordo col mangiare dei latticini, ogni tanto peró, volendo, potrebbe anche mangiarli, ma Poverino non puó...
    Grazie per il link sul mio blog!

  • Lótë
     

    questo sito è bellissimo!!!complimentoni:)

  • Lisette
     

    ciao puccina, complimenti per il post! veramente esaudiente! che brava, lo passerò ad amica neomamma vegetariana..

  • Francesca (Lodi)
     

    massima solidarierà al povero felino :-)
    Un grande abbraccio a tutti voi.

  • Puccina
     

    Sibia: spero comunque che questo esempio di menù sia utile per variare le pappe del bimbo, perché quelle che si danno di solito sono disgustose :(
    invece quelle fatte in casa sono buone davvero (devo proteggerle da Puccione se no se le pappa lui!).
    Gli omogeneizzati di carne non son buoni nemmeno per il gatto...
    Potete sempre mettere giù le pietanze che vi piacerebbe dargli, animali e vegetali, e alternarle in un menù, ad esempio facendo un giorno vegetariano e uno onnivoro. Vedrai che quando tuo marito vedrà i buoni piattini che si possono fare, diventerà più accondiscendente ;)
    Gli metti davanti una bella polentina taragna con il sugo alle lenticchie e un omogeneizzato Plasmon e gli chiedi quale preferirebbe mangiare lui :D
    L'operazione è mercoledì. Povero ciccino, ci hanno detto che è una cosa di un minuto, ma che poi gli farà un po' male, perché è come rompersi il tendine... brrrrr...
    Oggi abbiamo invece fatto il pre-ricovero e siamo stati in ballo un sacco di tempo.

    Lella: hai visto? Cresce davvero a vista d'occhio! Comunque io spero sempre che da grande voglia essere vegetariano, come noi ;)

    Siccike: anch'io sono perplessa, sull'argomento. Propendo più per la tesi che bisogna introdurre i cibi presto, ma non credo nemmeno che sia vero sempre e in assoluto. Ad esempio noto che il puccino ha qualche problemino con l'albicocca mentre gli piacciono i mirtilli, l'uovo nel brodo a sei mesi non sembrava amarlo mentre al tegamino a sette se lo sbafa, il semolino lo detesta ma adora la pasta di grano duro... insomma, ogni bimbo è fatto a modo suo e digerirà più o meno facilmente i cibi, penso... forse l'unica è provare ;)

    Lótë: grazie!!! :D e io che pensavo di ricevere un sacco di critiche per la dieta...

    Lisette: grazie, spero le sia utile. Può essere uno spunto...

    Francy: sì, povera bestia! Però lei lo cerca, si struscia, fa le fusa, gli dà persino le leccatine!
    Un bacione

  • Sibia
     

    vi penseremo un sacco!!!

    Mio marito in casa è praticamente vegetariano, mangia cadaveri solo da mia madre, da mia suocera o al lavoro.. per cui è abituato! E' che è un po' timoroso nel togliere carne e pesce al nanetto perché ha paura che abbia delle mancanze, però siamo d'accordo che ci concentreremo prevalentemente sul pesce (che cucinerà lui, perché io gna posso fa'). Gli omogeneizzati li eviteremo come la peste: il maritozzo ha provato ad assaggiarli quando l'hanno operato alla bocca ed è rimasto schifato, in più io sono molto scettica, perché alla fine non so cosa ci sia dentro, perciò frulleremo noi (anche se voglio ancora ben informarmi, perché so che c'è un approccio allo svezzamento già a pezzi..). Per il resto, ho molta poca fiducia in medici e pediatri sulle questioni alimentari, sono anni che per motivi vari studio cose inerenti questo tema, per cui penso che medierò parecchio :)

  • Puccina
     

    Sibia, se vuoi partire con i "pezzi" ti interesserà il prossimo menù ;)
    In effetti secondo me la "brodaglia" va bene per le primissime pappe, giusto a sei mesi, poi si può passare ad alimenti più "umani"...

  • keroppi
     

    Sono stata a una conferenza a Roma, Mamme veg dove c'erano alcuni dottori a parlare dello svezzamento vegano e vegetariano. La Dottoressa Michela De Petris è molto brava e ora nn mi ricordo tutti i passaggi, anche perchè ancora nn ho bimbi :) cmq diceva che all'inizio bisogna dare cereali senza glutine e niente uovo perchè è allergizzante.
    guarda questo video è interessante:
    http://www.youtube.com/watch?v=Of2I2uxyXjo

  • emidiomansi
     

    ciao puccina e perdonami l'invasione, sono emidio mansi direttore commerciale di pasta garofalo e trovo il tuo post estremamente interessante. sono anni che lavoriamo con i logici supporti scientifici per promuovere lo svezzamento e l'alimentazione infantile naturale, al salone del gusto di ottobre presenteremo assieme a Slow Food, all'Universita di Scienze Gastronomiche ed alla pediatria dell'Universita' di Napoli una ricerca ed un progetto di alimentazione in questo senso. Posso anticiparti che i bambini gia' in fase di svezzamento sviluppano il gusto che avranno nel tempo, quindi... :-) un saluto e ancora complimenti.

  • Puccina
     

    Keroppi: sì, ho letto queste cose, ma anche di altri studi che sembrerebbero dimostrare il contrario... vai a sapere... io ho deciso, nel dubbio, di fare metà e metà per il glutine e dare l'uovo solo una volta a settimana.

    Emidiomansi: grazie mille per i complimenti! Ho trovato appunto le pastine Garofalo al super e ho letto nel ricettario dello svezzamento naturale: sono rimasta folgorata! A prestissimo pubblico il nuovo menù, con anche molti piatti fatti con la vostra (buonissima) pasta.
    A presto